Nuotare, pedalare e correre col cane: il Dog Triathlon

Nuotare, pedalare e correre col cane: il Dog Triathlon

Il Dog Triathlon presto diventerà una nuova categoria ufficialmente riconosciuta all’interno della disciplina canicross e dog endurance Fisc.

Il “dog triathlon” è una multidisciplina cinofila che si declina come il triathlon per umani proponendo nell’ordine una parte di nuoto, una di ciclismo e una di podismo, con lo stesso cane. Il tutto, senza soluzione di continuità: si fanno dei cambi di attrezzatura in zone dedicate, ma non vere e proprie soste per il recupero.

Chiunque abbia un cane in ottima salute e in età adulta può partecipare (magari non con soggetti esasperatamente brachicefali o con zampe troppo corte). C’è la possibilità di dedicarsi anche solo alle doppie discipline di “dog duathlon”, composta da mtb o scooter e corsa, per cani che non amino l’acqua o per sessioni invernali in cui sia troppo fredda e di “dog aquathlon” che prevede nuoto e corsa, per cani che non vogliano correre davanti alle due ruote. Ovviamente è previsto anche lo svolgimento in staffetta, con cambi di binomio. Tutto questo per dare la possibilità a quante più persone di provare.

Come promosso dal regolamento di canicross e dog endurance, l’obiettivo è la salvaguardia della salute del cane. Bisogna prestare attenzione, dunque, alle temperature, ai terreni e alla serenità del quattro zampe. L’elemento acqua, soprattutto, deve piacere. Altrimenti, c’è sempre il “dog duathlon”. L’attrezzatura è la stessa di canicross, bikejoring e dog scooter: imbrago da sleddog per il cane e cintura con linea ammortizzata per il conduttore (di 2 metri in massima estensione per nuoto e corsa, e di 2,5 per bike o scooter). Il dog aquathlon non prevede il traino di mezzi, quindi, si potrà scegliere di correre in canicross (con imbrago da sleddog) ma anche in dog endurance (con il cane al piede e pettorina ad “h”).

(Fonte: QuattroZampe.online)